lunedì 17 ottobre 2011

Nail Art





La decorazione delle unghie,  diventata una moda/mania anche in Italia, è detta Nail Art, dall'inglese nail che significa  unghia, letteralmente arte dell'unghia, che vede l'utilizzo di accessori e strumenti  ideati appositamente per il nail designer.  






pennarelli


pennelli
fiori secchi
                
paillettes
La decorazione può avvenire direttamente sull'unghia naturale o su un'unghia finta (creata dall'indurimento di un gel messo appositamente sull'unghia naturale), con delle applicazioni, come  smalti colorati, brillantini, pietruzze di varie forme e colori, fiori secchi e paillettes,oppure con delle miniature di foto o ancora con dei disegni realizzati a mano con piccolissimi pennelli intinti in smalti molto densi.




I disegni possono rappresentare qualsiasi soggetto: volti di donna, di animali, fiori, albe e tramonti, paesaggi e quant'altro la fantasia dei nail designers riescono ad immaginare.


                        Un pò di storia
Quest'arte risalirebbe addirittura all'India di 5000 anni fa, quando donne ( e uomini ) utilizzavano l'hennè per dipingere mani e unghie. Altre fonti riferiscono che l'hennè era utilizzato dagli Egizi e in particolare da Cleopatra che amava dipingersi le unghie di un rosso molto forte. Il primo smalto moderno, però, viene inventato solo nel '900 e si diffonde negli anni Trenta grazie ai fratelli Revson, i fondatori del marchio Revlon. Cominciano così mode e tendenze in fatto di smalto: dal rosso laccato degli anni Cinquanta, ai colori sgargianti dei decenni successivi. La nuova svolta si è avuta negli anni Novanta quando negli Stati Uniti nascono tecniche che permettono, attraverso gel o polveri acriliche, di creare un'unghia artificiale da sovrapporsi a quella naturale. Si arriva così alla moderna ricostruzione delle unghie. 

 Negli Stati Uniti d'America è tanto di moda che  vengono organizzate anche delle olimpiadi, le Nail Olympics dette anche piu' confidenzialmente le Nailympics. In queste olimpiadi professionisti di tutto il mondo gareggiano nelle varie discipline che vanno dalla ricostruzione dell'unghia alla scultura, al disegno.
Date un'occhiata alla galleria del sito cliccando sull'immagine




Sempre in America a partire dagli anni '70 si sono diffusi i nail bar, locali come punti di incontro e di svago dedicati all'arte della decorazione delle unghie. A New York, Parigi, Londra questi centri si trovano praticamente ad ogni angolo di strada e sono arrivati anche in Italia per il momento  concentrati principalmente nelle città di Roma e Milano.
Tratto da http://benessere.atuttonet.it/cura-del-corpo/unghie/nail-bar-italia.php#ixzz1b3KImLjS
La nail art e' tanto amata e diffusa all'estero che sono addirittura nate vere e proprie magazine esclusivamente dedicate a quest'arte. Una tra le piu' importanti riviste e' Nails Magazine  che da' la possibilita' alle lettrici di inviare alla rivista foto delle loro creazioni  pubblicando le migliori sul suo sito.






un sito dedicato alla Nail Art

con affetto
Prof

2 commenti:

  1. Avevano una pazienza. Facevano anche disegni "articolati"......

    Da Anna Maria Simonetti

    RispondiElimina
  2. sì è vero, sono bravissimi designers!

    RispondiElimina